Racconti

Storia di una giornata speciale – IV° Memorial Franco Strocchi (e di una perlina trovata per caso)

2021-07-19T15:41:10+00:0019/07/2021|

di Enzo Venturini   È un sabato mattina, come tanti, anzi no, è la vigilia di un giorno speciale. Arrivo al supermercato del paese, parcheggio l’auto nel solito posto, perché è libero ed è vero, sono un pochino abitudinario. Attendo che la mia ragazza scenda dalla macchina e andiamo a prendere il carrello della spesa.

Tigrotti d’acqua dolce

2021-03-16T16:41:14+00:0007/06/2021|

Ha riaperto la pesca al persico reale, comune in tutte le acque del piano ma non facile da individuare per la sua caratteristica lunaticità Il barchino scivolava silenzioso sulle acque, condotto con antica sapienza dall’accorto pagaiare di Cesare. Non c’era affatto bisogno di sbracciarsi quando ci si poteva muovere altrettanto bene limitandosi a cavalcare con

Cheppie – Ritorno all’antico

2021-03-16T16:21:56+00:0010/05/2021|

Ancora una volta il miracolo si ripete: tornano le cheppie e la samba ricomincia. Trovare i primi branchi è fondamentale se vogliamo divertirci. Ma la cheppia è anche il nostro salmone nazionale e come tale va tutelato perché rischia l’estinzione Quella sera il telefono stava squillando con un trillo insolitamente gioioso. Avevo indugiato a bella

Trote inaspettate

2021-03-16T14:55:59+00:0016/03/2021|

Se voltiamo le spalle alle montagne e puntiamo al fiume di pianura. Potremmo fare incontri inaspettati… La spianata ampia e con acqua medio lenta offre rifugio alle trote soprattutto all’apertura e durante le piene L’avevamo incontrato in un buio pomeriggio di fine inverno. Essendo anche lui lanciatore, era venuto naturale scambiare le solite

Perca invernali

2021-02-16T10:25:43+00:0015/02/2021|

C’è un altro pesce che, oltre al luccio, in questo mese polarizza l’attenzione del lanciatore di fiume. È il lucioperca che, nonostante il freddo, resta attivo per tutto l’inverno Sulla grande pianura era sceso il gelo e con esso un freddo penetrante e cattivo in grado di rallentare la vita stessa che ora scorreva attutita