Iscrizione 2015
Incubatotio di Treviso
Incubatoio di Lodi
Clicca "MI PIACE" sulla pagina ufficale di Facebook dello Spinning Club Italia così da rimanere aggiornato sulle attività del club!
 

 

Stampa

Incubatoio di Treviso

Scritto da Simone Carsetti.

Una delle maggiori problematiche in grado di mettere in difficoltà la sopravvivenza delle specie ittiche autoctone nazionali, in particolare del luccio ma non solo, consiste nelle alterazioni degli ambienti naturali che ne ostacolano la riproduzione. Per rendersene conto basta pensare alla riduzione di lanche o bracci morti dei fiumi, al degrado degli ambienti laterali di accrescimento e alla scomparsa della vegetazione acquatica adatta rappresentata dalla macrofite. Per questo motivo Spinning Club Italia (SCI) ha sempre manifestato disponibilità a collaborare nei propri limiti in iniziative e progetti volti a contrastare o mitigare tali alterazioni. Quello che si va completando in questi giorni a Treviso rappresenta una delle maggiori realizzazioni del Club in tale campo. Più precisamente nell’ambito della Consulta Regionale per la Pesca Ricreativa, nota come “Tavolo Blu”, insediata dall’Assessore Regionale alla Pesca della Regione Veneto, Franco Manzato, è stato approvato e finanziato il progetto per la realizzazione di un incubatoio per il bacino del fiume Sile destinato a sostenere la riproduzione del luccio e dei ciprinidi autoctoni, elaborato da Corrado Forlani, presidente di Esox Italia e consigliere nazionale SCI. Il centro ittiogenico è stato realizzato sotto la guida dei dr. Marco Mancini e Stefano Marconi con l’indispensabile collaborazione del Comitato Regionale Veneto di FIPSAS e sarà gestito grazie all’opera di volontari SCI e della società Lanciatori Bassa Trevigiana aderente a Esox Italia. Di notevole rilievo la collocazione dell’impianto che, grazie alla sensibilità del Comune di Treviso, nella persona dell’Assessore ai Lavori Pubblici Ofelio Michielan, dell’Ente Parco del fiume Sile, nelle persone del presidente Nicola Torresan e dell’architetto Ruggero Sartorato e alla fattiva opera dell’ing. Romeo Scarpa di Italia Nostra, è stato collocato all’interno della settecentesca Villa Letizia, via Tandura - Treviso, costituendo un primo passo per la costituzione di un più articolato centro per la divulgazione ambientale. L’inaugurazione dell’impianto è prevista per il prossimo 22 novembre e sarà cura di SCI informare sulla sua operatività futura. Con l’occasione si ringrazia anche l’azienda Molix che sostenendo SCI e le associazioni operanti sul territorio nella tutela degli ecosistemi acquatici contribuisce a perseguire tale fine, essenziale per il mantenimento di un sufficiente livello qualitativo dell’intera pesca ricreativa.

Foto

Promozioni per i soci

Federico Ielli

Chiedilo all'esperto