Iscrizione 2015
Incubatotio di Treviso
Incubatoio di Lodi
Clicca "MI PIACE" sulla pagina ufficale di Facebook dello Spinning Club Italia così da rimanere aggiornato sulle attività del club!
 

 

Stampa

Roggia Mora - Riserva King

Scritto da Fabio Del Din.

La riserva King sulla roggia Mora apre ufficialmente ad Aprile 2014, nata da un progetto elaborato un paio d’anni prima dall’accordo coi responsabili novaresi di APD, FIPSAS e SCI.

Il progetto prevedeva la creazione di un tratto a permessi giornalieri, ripopolato con trote di buone dimensioni che potesse diventare un punto di riferimento nel panorama novarese e non solo.

La svolta avviene nel 2014 quando FIPSAS e APD riescono a prendere in gestione un tratto di Mora (splendida roggia Novarese che prende le acque dal Sesia) che ritengono congeniale alla concretizzazione del progetto; il tratto è lungo circa 4 km, delimitato sia a monte che a valle (inizio e fine riserva) da due chiuse artificiali.

Nei 4 km di riserva, la Mora assume caratteristiche molto diverse: si parte dalla classica roggia (seppur di grosse dimensioni) con sponde erbose, si passa a tratti quasi torrentizi intervallati da buche e salti d’acqua fino ad arrivare all’ultimo tratto canalizzato. Ambienti molto diversi che si prestano ad approcci diversi ma tutti con un comune denominatore: la presenza di tante e grosse trote!

La Mora già presentava una sua popolazione di fario e marmorate, con l’apertura della riserva sono state immesse fario e iridee con esemplari anche di diversi kg di peso; l’obiettivo non è quello di creare una riserva “pronto-pesca” quanto di conciliare una buona pescosità in un contesto il più “naturale” possibile. Quanto ai salmonidi immessi si è cercato di puntare sulla loro qualità più che sulla quantità fine a se stessa e il risultato è , fino ad ora, eccellente con pesci belli, pinnati e in ottima salute.

Nella riserva si può pescare con tutte le tecniche e sono previsti due tipi di permessi giornalieri: un permesso no kill (con ami e ancorette private di ardiglioni) e un permesso che dà la possibilità di trattenere tre capi. I costi sono 15€ per il primo e 20€ per il secondo, il permesso no kill vale anche per pescare in tutte le acque del Fishing Tour Novarese, quindi gli altri tratti della roggia Mora, il Sesia, le altre rogge e canali del circondario piuttosto che nel lago FIPSAS di S.Pietro Mosezzo con bass, perca e lucci… Un unico permesso per una giornata di pesca assolutamente completa dove in pochi km si può passare dalle fario alle marmorate, dai cavedani (tanti) ai bass, dai perca ai grossi lucci!

Il tratto King della Mora era l’ultimo tassello mancante del “mosaico” novarese che ora è andato definitivamente a completarsi offrendo agli spinner (ma non solo a loro) un itinerario di pesca a 360° che non ha molti rivali in tutto il Nord Italia.

I permessi per la nuova riserva sono reperibili presso il lago FIPSAS di S.Pietro Mosezzo, presso il Bar Zen in via Allea Monterosa a Romagnano Sesia e presso il Bar Piemonte in via Garibaldi 31 sempre a Romagnano Sesia.

Parlando di pesca, il tratto King è aperto a tutte le tecniche ma sono soprattutto le esche artificiali a trovare in queste acque il perfetto connubio, le acque della Mora favoriscono infatti l’attività sia insettivora che predatoria delle grosse trote.

Per lo spinning, in base alla mia esperienza, consiglio canne piuttosto lunghe (ne uso una da 2,4 m) per essere agevolato in presenza di sponde alte o ostacoli, preferisco artificiali di discrete dimensioni come rotanti di 12/15g e minnow di 7/9cm. L’importante è che riescano a contrastare bene la corrente e che all’occorrenza sappiano tenere il fondo anche in presenza di flussi sostenuti. La canna va scelta in base agli artificiali prescelti e in particolare alla gestione degli stessi; per esempio un rotante di 15 g contro corrente necessiterà un attrezzo con una riserva di potenza ben superiore al peso dell’artificiale stesso.

Di certo sono da evitare attrezzature troppo leggere: la corrente è sempre discreta e le trote sono più che semplicemente “discrete” con parecchi esemplari di svariati kg di peso che, aiutati dalla corrente, possono mettere a dura prova attrezzi sottodimensionati.

 

Foto

Promozioni per i soci

Federico Ielli

Chiedilo all'esperto